sabato 14 dicembre 2013

Inofficina





Se siete dei motociclisti, ma anche se non lo siete, c'è un nuovo luogo da aggiungere sulla vostra mappa della città. Un posto tranquillo con una vasta selezione di birre artigianali alla spina (ben 18) e nel quale, ne sono sicuro, vi sentirete subito a casa. Questo posto si trova in zona pietralata (per la precisione via Mesula), una zona di Roma nota per la movida creata dai vari locali e ristoranti che la animano. Non ha ancora aperto quindi non posso dirvi com'è il cibo da quelle parti ma delle birre ho potuto godere per un assaggio e vi assicuro che promettono bene.


L'ambiente poi è curato nel minimo dettaglio con murales in stile minimal che trasudano ottani e ti fanno venir voglia di arrivare in sella a vecchie bicilindriche rombanti... "Perchè proprio bicilindriche?" direte voi.. è semplice... la saracinesca accanto al locale è quella del famigerato CAFE TWIN.. no, non è un bar... ma l'officina di special per antonomasia, la più popolare di Roma. E per farvi sentire ancora di più a casa 2 vetrine comunicati tra officina e locale vi permettono di sbirciare l'una dentro l'altro. così potrete sempre dire alla vostra ragazza che la portate in un posto carino ma in realtà state solo andando a controllare lo stato di avanzamento dei lavori sulla vostra special... la supervisione non sarà mai stata così piacevole se potete farlo sbirciando da una vetrina mentre sorseggiate una birra..  oppure potrete sempre dire che state andando in officina perchè è proprio questo il nome del locale: INOFFICINA

Noi Dusty Wheels Racers insieme alla combriccola di Cafè Racers Roma faremo quanto prima una capatina da quelle parti e avrete subito una nostra bella recensione.
Rimanete collegati e godetevi le foto per il momento.










Visualizzazione ingrandita della mappa



Pagina facebook Inofficina: https://www.facebook.com/pages/Inofficina/1428300047386908?fref=ts
Pagina Cafe Twin: https://www.facebook.com/pages/Cafe-Twin/45733284925?fref=ts


martedì 10 dicembre 2013

giovedì 5 dicembre 2013

CHRISTMAS CONTEST CAFE' RACER ROMA

Vi comunico che a partire da lunedì 9/12 inizierà il contest Natalizio per eleggere la moto più bella di questo Natale! mandate subito le vostre foto, avete tempo fino al 20 ma le votazioni iniziano già il 9!! chi prima arriva si becca i like!!

collegatevi dunque alla pagina facebook di Cafè Racer Roma per scoprire le poche semplici regole di partecipazione oppure mandate una email a caferacerroma@gmail.com per maggiori info!!



martedì 3 dicembre 2013

BMW Cafè Racer!!


Fonte: Unknow

Il Futuro parla francese?

La Voxan aveva sempre avuto voglia di stupire ma se i dati forniti per la nuova WATTMAN sono realistici diciamo che è sulla buona strada. Questa volta si parla di un Cruiser, in stile Ducati Diavel che sembra uscita direttamente dal film TRON ed  ha la particolarità di essere completamente elettrica. Quando dico elettrica però non pensate ad una paciosa Prius, stiamo parlando di un motore da 200 cavalli con una accelerazione da 0 a 100 in 3,4 secondi e 0-160 in appena 5,9 secondi. Sono numeri di un certo tipo! In più metteteci che è ricaricabile in 30 minuti e non dovete lasciarla tutta la notte a succhiare corrente. Unica pecca, come al solito, è l'autonomia! 180 km con una carica. Questo limite non va che ad aumentare la psicosi da batteria scarica che allontana costantemente i consumatori dai mezzi di trasporto elettrici.

Vi starete chiedendo come mai un blog di ferri vecchi e moto d'altri tempi, stacanoviste dei combustibili fossili si interessi ad una cosa del genere... Il mio ragionamento è molto semplice: una volta i cavalli erano il mezzo di trasporto, questi splendidi animali venivano adoperati nelle maniere più disparate e a volte maltrattati. L'avvento delle auto li ha salvati da tutto questo, rendendoli mezzi di trasporto di puro piacere e preservandoli dallo sfruttamento e dalla sofferenza a cui erano sottoposti. Queste moto elettriche (come anche le auto elettriche) potrebbero invece salvare le nostre vecchie moto, oggi bistrattate dai centri delle città o come nel caso delle auto relegate a motorizzazioni sempre più ecologiche che tolgono il piacere della guida e quelle sensazioni che un bel V8 rombante può dare... questo sono le moto (e auto) elettriche, il mezzo di trasporto che può permetterci di salvare altre moto bandite da centri città e relegate in qualche raduno di paese.


lunedì 2 dicembre 2013

Roland chi?

Probabilmente lo spunto è venuto dal T-max che Roland Sand ha completamente spogliato trasformandolo in una sorta di accattivante flat track, ma gli amici bolognesi della B.R. Moto non volevano essere da meno. Solo che questa volta il soggetto era un nobile Honda CN 250 (anche noto come Honda spazio ndr). anche lui è stato preso e ridotto ai minimi termini. Un po' di colori sgargianti per non passare inosservato "et voilà", il gioco e fatto.